Maltempo:opera d'arte ricrea suono vento

Il vento dell'uragano d'autunno che nell'ottobre 2018 ha abbattuto 14 milioni di milioni di alberi sulle Alpi diventa archetipo di un'installazione artistica che a Feltre, nell'ambito del Festival 'Naturae', richiama la necessità di fare di più per proteggere l'ambiente della montagna. "Opera Invisibile", è il titolo dell'opera di Ida Harm e Roberto Mainardi, è un suono della durata di 4 minuti e mezzo, elaborato fin nei minimi dettagli per riprodurre il vento di tempesta che ha raso al suolo intere porzioni di bosco sulle Dolomiti italiane, e in altre regioni dell'arco alpino il 29 ottobre 2018. L'installazione è collocata in Piazza Maggiore a Feltre. Il suono miscela il vento, la bufera e il suo farsi strada fra gli alberi, spezzati e ridotti ad ammassi di legno. Verrà riprodotto ogni giorno, esattamente alle 17.30, in Piazza Maggiore, per tutta la durata di 'Naturae19', il festival sul rapporto tra uomo e natura che si svolge da oggi al 24 febbraio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Belluno Press
  2. Il Dolomiti
  3. La Voce del trentino
  4. Il Giornale di Vicenza
  5. Il Giornale di Vicenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Colle Santa Lucia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...